WOW! SI TORNA A VIAGGIARE! La Namibia di Paolo&Dany

lo gnu solitario

PRONTI! VIA!

Che emozione! Dopo 3 anni si torna in aereoporto!
La moltitudine di persone, il caos, il check-in, l’attesa del volo…
Finalmente ci siamo: “Cabin crew prepare for take off”
Guardiamo dal finestrino…l’Africa sotto di noi, le distese infinite, le strade dritte…ormai ci siamo!
“Cabin crew prapare for landing”.
Non vediamo l’ora di iniziare l’avventura!

Usciti da Windhoek, verso il deserto del Kalahari, la strada all’inizio è un sali scendi tra montagnole e spazi infiniti: WOW … Continuando verso sud, la terra diventa rossa, arriviamo al Kalahari Anib Camping2go.
WOW che bello: la tenda per assaporare al meglio l’esperienza che stiamo vivendo, i bracieri, la sera la luce del fuoco dei caminetti… una vera coccola nel deserto .

Nel tardo pomeriggio il nostro primo safari: i primi animali…uno gnu un po’ matto…springbok, le zebre che ci attraversano la strada correndo, le giraffe, il tramonto dalla duna e poi …boom!!
I colori del tramonto! Impossibili da immaginare, sono da vedere!
Andiamo a dormire felici !

Oggi incontro con i ghepardi: dei sorprendenti gattoni, fanno le fusa, vogliono le coccole e noi naturalmente non ci tiriamo indietro! Che esperienza !

LA SOLITUDINE DEL DESERTO

Proseguiamo lasciando la strada asfaltata passando tra montagne e passi, inutile dire il numero di WOW…
arriviamo al Namib Rand Family Hideout…solo noi, le stelle, la via lattea, qualche struzzo e qualche orice a farci compagnia, la stufa scoppiettante e un buon bicchiere di vino per contemplare il tramonto.
La mattina sveglia presto per il safari del Namib Rand Nature Reserve: il rosso del deserto, la nebbia che piano piano si dissolve, la sabbia con un leggero strato di ghiaccio (si ghiaccio! Di notte può fare freddo!), l’erba secca di un colore incredibile.. WOW!
Il duneboard.. che ridere!

Tempo di toglierci un po’ di sabbia dalle scarpe e via verso Sesriem: domani sarà una delle giornate clou! Si va da BigDaddy!!

Seguiamo alla lettera le indicazioni di Maria Chiara e dopo un ora arriviamo in cima a BigDaddy.. per primi… che soddisfazione, ma che panorama! WOW
Via le scarpe e giù di corsa fino a DeadVlei… ecco, qui WOW è poco … il blu del cielo, il rosso delle dune, il bianco del Vlei e il marrone scuro quasi nero degli alberi…
Pieni di energia ci fermiamo a visitare il canyon di Sesriem e torniamo alla tenda appagati!

Domani si va al mare!!

L’oceano incontra il deserto… ed è subito WOW!
Grazie Kris per l’avventura su e giù dalle dune, ci siamo divertiti come matti!
Grazie Jenifer, una “pazza” amante alla follia del suo lavoro e della sua terra, per averci fatto passare un WOWDAY alla scoperta della Moon Valley!

Sul molo di Swakopmund l’oceano è maestoso: onde fragorose che si infrangono mentre il sole tramonta sull’acqua (e noi ci godiamo una meritata cenetta con vista al The Tug Restaurant.. ah i piaceri della vita!).

LE MERAVIGLIE DI ETOSHA

Siamo pronti per il Damaraland: terra di montagne stranissime e vaste distese di alberi di Mopane…
ma ormai la testa è lì: domani si va all’Etosha!

WOW WOW WOW! Arriviamo al Dolomite, che meraviglia! Un posto da sogno, 20 tende addossate ad una montagna che sovrasta la savana! Che panorama!
Decidiamo di rilassarci un po’ in piscina per programmare il pomeriggio quando: “Amo!! Le giraffe! Vanno verso la pozza!! Se ci muoviamo forse riusciamo a vederle!!”
In un attimo siamo in macchina verso la pozza… passiamo vicino ad un gruppo di elefanti camuffati negli arbusti.. ma non ci fermiamo, prima andiamo dalle giraffe, e poi…. WOW!
“Ma quello è un elefante! “ che beve alla pozza! WOW che grande!
“ma hai visto che le giraffe aspettano che abbia finito prima di avvicinarsi?” WOW sembra un documentario! Siamo felici!

Tra branchi di zebre, gnu, spingbok, orici arriviamo a Okaukuejo, chissà se LO vedremo…

Alla pozza all’interno del lodge sembra di guardare un documentario: chi arriva, chi va, chi aspetta, chi scappa per un’ombra (non si sa mai!)
“ma quello è un rinoceronte?”
“WOW! Si si è proprio un rinoceronte! che fortuna!”
“ma quello è un rinoceronte femmina con il piccolo?”
“Si si”.
Rimaniamo senza parole
Come ci ha detto la guida del morning game: “ prendiamo quello che la natura ci offre!” WOW che alba! Mai visto un sole così grande e che colore!

Ma… LUI fa il timido..
Gironzoliamo per le pozze.. “dai schiaccia la cacca di elefante che porta fortuna!”
Ma ancora nulla…
“Beh dai, sono difficili da vedere, sono pochi, chissà dove si nascondono”…
Macchine ferme lungo la strada… “che strano”… “cosa stanno guardando?” “ODDIO!” “E’ LUI!!” il RE della savana, magnifico, imponente, in totale relax all’ombra di una piccola acacia.
WOW che meraviglia!
Poi ci accorgiamo che nell’erba ci sono anche due leonesse accovacciate.
Rimaniamo senza parole in ammirazione della natura che ci circonda.

E’ il momento di tornare a casa, felici di avere il mal d’Africa : il cielo notturno, gli animali in libertà, gli spazi infiniti, i colori, i sorrisi, le gentilezza d’altri tempi, l’aver assaporato per un po’ la perdita del senso del tempo, l’aver in qualche modo vissuto per un attimo una vita diversa.

Vorremmo ringraziare di cuore Maria Chiara per avere organizzato questa esperienza così unica e perfetta!
“Un’esperienza che ti tocca l’anima, da vivere in ogni istante!”
Daniela

You cannot copy content of this page